benessere, blog, Counseling psicobiologico, emozioni

Mai restare sul senso di colpa, tutto diventerà peggio

“Preoccupiamoci più di essere padri del nostro futuro che figli del nostro passato.”                                              

Miguel de Unamuno

Normalmente ora, da adulti, pensiamo a quanto sia stata magnifica la nostra infanzia (quando si inizia la scuola non siamo più nell’infanzia siamo bambini, termini che coniata la differenza), il modo di scoprire le persone e di organizzarci, ci siamo sentiti protetti dagli adulti. Crescere è un’esperienza dolce e amara, i genitori o i tutori ci danno comodità e sicurezza, in compenso guadagniamo nella nostra libertà.

Dobbiamo prendere in mano la nostra vita con l’adolescenza e la gioventù, i nostri legami affettivi e il nostro benessere. Ciò misura la differenza tra crescere e maturare. Maturare è condividere le nostre emozioni nel bene e nel male.

La maturità ci fa comprendere come trovare le soluzioni e non restare nel problema con un senso di colpa frustrante e che ci fa paura. Le emozioni che proviamo, anche nella nostra incertezza, sono decisioni che dobbiamo prendere assumendocene i risultati. Tutti commettono degli errori, è parte del nostro apprendimento, assumersi la responsabilità di avere sbagliato, comporta un’analisi dei fatti concreti e a volte qualcuno si rende conto che è meglio restare nei suoi problemi, cercando giustificazioni esterne, e spesso improbabili. La frustrazione spesso ho bisogno di un colpevole, ma purtroppo non è esterno è dentro di noi; pensiamo “in cosa aiuta la colpa?” Se incolpiamo qualcuno prevade dentro di noi l’ira e la frustrazione, emozioni come la tristezza o il rancore, quindi l’infelicità.

Attenzione, se invece di cercare per forza un colpevole, troviamo delle soluzioni e su quelle lavoriamo, troveremo comunque una situazione di vita migliore. Se qualcosa di male è passato non c’è nulla che ci faccia tornare indietro, il senso di colpa ci blocca. Verifichiamo se in quello che abbiamo fatto ci fosse qualcosa di sbagliato, le emozioni cambieranno il senso di colpa, si sblocca e dovremo trovare noi il senso di tutto ciò che abbiamo vissuto e condividerlo nel migliore dei modi. Se vi capita di trovare un colpevole per ciò he hai vissuto non funziona, devi cambiare pagina e pensare che davanti a te c’è un futuro.

Le emozioni negative sono invitabili, ma dovremmo cercare soluzioni invece di colpevoli, sappiamo che ciò che è stato è passato e dovremmo trovare il meglio oggi e nel futuro.

Per procedere, anche con alti e bassi, dobbiamo andare avanti per raggiungere i nostri obiettivi.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...